• Ingresso

  • Insalata di polipo

  • Cavatelli con ciliegino e melanzane

  • Trofie al pesce

  • Ravioli di ricotta al sugo di maiale

  • Cannolo di ricotta

  • Trofie al pesto siciliano

  • Grigliata di pesce fresco

Copyright 2017 - TRATTORIA DEL CARMINE
pwrtradeFinpari

La storia

A due passi dalla bellissima chiesa barocca della Madonna del Carmine, mentre l'Europa veniva percorsa dai movimenti studenteschi e operai, il Cavalier Corrado Giselli apriva la sua trattoria. Era il 1968 e da allora l'unico cambiamento e' stato l'avvicendamento ai fornelli: il Cavaliere ha lasciato il posto alle sue figliole Corrada e Caterina. Le origini contadine non sono mai state tradite e, se fossimo stati in Francia, i piatti della casa sarebbero stati annoverati come piatti du terroir. E che siano del territorio e' fuori di dubbio: antipasti di pecorino e pomodori secchi, primi come ravioli con il sugo di maiale; agnello e capretto o spezzatino in umido, coniglio alla stimpirata; biscotti, vini e tanto altro ancora. Il vero vanto della casa sono pero' le tagliatelle alla capricciosa, la cui ricetta e' un segreto inespugnabile delle sorelle Giselli che confessano solo di utilizzare 20 tipi diversi di verdure. Gentilezza e semplicita' sono il segno tipico di questo locale, al quale l'Accademia Italiana della Cucina ha assegnato un buon giudizio nella sua Guida ai Ristoranti Italiani (Rizzoli Ed. pag.719 L. 42.000) e i cui 30 tavoli sono sempre pieni.

 

free wifilink trip advisor

 

 

Search

Abbiamo un visitatore e nessun utente online

f t g m